Sala Otto Nicolai

Scopra di più sulla nascita della famosa orchestra e nel frattempo si guardi intorno: può osservare il caminetto rinascimentale, il soffitto con le travi e la perlinatura in legno intagliato (pannellatura).

Fu il celebre compositore Otto Nicolai (1810-1849), di cui, tra le tante composizioni, ricordiamo soprattutto l’opera comico-fantastica „Le allegre comari di Windsor“, a fondare la Filarmonica di Vienna. Divenuto già nel 1841 Maestro di cappella all’Opera di corte di Vienna, su invito di personalità di spicco della scena musicale viennese, egli diresse, il 28 marzo 1842, un “Gran concerto” nella grande sala della Redoute, eseguito dal “Personale dell’Orchestra del Teatro della Corte imperiale e reale”. L’evento diede inizio alla Filarmonica di Vienna. L’atto costitutivo e il programma dei concerti si trovano nella teca di vetro al centro della sala. I “concerti filarmonici”, come venivano definiti inizialmente, diventarono i “concerti filarmonici di abbonamento“ nel 1860 e, solo nel 1908, si giunse alla fondazione ufficiale della “Filarmonica di Vienna”.

Lo sapevate che …

Otto Nicolai (1810-1849) abitò in questo edificio e visse in un appartamento all’interno di questo palazzo dal 1841 al 1847.

Ouvertüre dell’opera di Otto Nicolai „Le allegre comari di Windsor“

Il Concerto di Capodanno della Filarmonica di Vienna fu diretto da Carlos Kleiber nel 1992.